.
Annunci online

 
ilbambinopittore 
... tra arte ed arte...
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  malandrino dentro
piedistalli
paolo bacchi
  cerca

bigbanner.gif Pieromanzoni.org - Archivio Opera Piero Manzoni onlus


 

Diario | Di tutto un po' |
 
Diario
26010visite.

13 novembre 2007

l'arte di damien hirst genera mostri!

 

"Si dichiara artista e fa morire di fame e di stenti un cane. E' la sua opera d'arte. Lo fa per rappresentare il tema dell'indifferenza umana verso gli altri esseri viventi. Si tratta di Guillermo 'Habacuc' Vargas, il regista che qualche tempo fa ebbe la 'brillante' idea di mettere in mostra un cane legato in un angolo e di lasciarlo morire di fame e sete nell'indifferenza generale, scatenando le ire del mondo animalista. Natividad, un cucciolo randagio raccolto in un quartiere povero di Managua, è stato collocato in una sala bianca, legato e a debita distanza tentato con “cibi artistici”: croccantini disposti in modo tale da formare una scritta: “Eres lo que lees” ('sei ciò che leggi'). L'intento di Vargas è portare la sua opera alla Biennale Centroamericana del 2008 in Honduras."

questa è una notizia apparsa stamattina sul portale di libero... ma vi rendete conto???
ammetto di non essere un animalista militante, ma che ca33o!
in nome dell'arte vi sembra giusto sacrificare un cane? e torniamo sempre al solito interrogativo... cos'è l'arte?
io mi sono risposto un giorno: "un gioco ossessivo" ...ma per quanto sia, di sicuro non un supplizio...

...non bastava quel deficiente di hirst con gli animali imbalsamati... ci voleva pure l'animale ancora da imbalsamare...
                                      





permalink | inviato da malandrino dentro il 13/11/2007 alle 10:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 ottobre 2007

... variazione su tema...




permalink | inviato da malandrino dentro il 5/10/2007 alle 0:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

1 ottobre 2007

ah questa tesi... e l'arte contemporanea, poi... ne vogliamo parlare???

 

Vi auguro di non dover mai fare una tesi!!!

E' assolutamente stressantissimo! Soprattutto se l'argomento è l'arte contemporanea... Beuys non è affatto facile. E neanche Manzoni scherza (per intenderci, è quello che ha cacato nei barattolini che ora valgono non so quanti soldi!). A parte che l'arte contemporanea fa quasi tutta quanta schifo... Prima c'era Cattelan che mi interessava alquanto (quello del papa sotto il meteorite), ma poi, quando scopri che non tocca neanche le opere che espone, capisci quanto ci sia di inumano e impersonale. Sarò nostalgico, però sono un pittore! Uno che si sporca le mani con l'olio di lino, imprime la tela con la maleodorante colla di coniglio, monta il telaio da solo, con tela grezza di sacco per dare spessore e struttura allo strato di colore... Qusto sì che da soddisfazione! ...inoltre scopri che uno dei tuoi professori si fa fare le sculture - ops... "installazioni"! - da alcuni studenti! Ma dico io... che roba! Dov'è il piacere di sentire il penetrante odore dell'olio e trementina a fine giornata sui vestiti, gli schizzi di pittura sui pantaloni da lavoro, che non vanno lavati fintanto che si vede ancora una traccia del colore originario... Per carità, l'aspetto 'bottegaio' dell'artista, che ha a disposizione uno sparuto gruppo di apprendisti garzoni a suo servizio, è antico quanto la pittura stessa, e non ho neanche niente da dire sul fatto che l'opera terminata passi alla storia col solo nome dell'artista capo (Michelangelo, Leonardo, Giotto, Masolino, Cimabue, e avanti fino al Caravaggio, il primo a fare a meno della bottega o della scuola al suo seguito), ma quello che voglio dire è che così rischia di morire il concetto stesso di creazione = opera delle sue mani!

Ora è come se volessi giocare una partita di pallone pretendendo di non correre per non sudare! Ora basta un'idea per essere artista, il lavoro sporco lo fanno gli altri... Alcuni fanno così dopo essere diventati famosi, credendo di non poter più dedicarsi all'attività artistica perché troppo importanti, e si fanno aiutare con la promessa di fama e visibilità per le opere degli aiutanti, o si rivolgono ad operai specializzati che scolpiscono, montano, elaborano l'opera e la mandano allo spazio espositivo! Questo accade, mi insegna la Storia dell'Arte, per via di Duchamp, Warhol, Manzoni & Co... Ma avete visto le loro opere prima di fare quello per cui vengono ricordati?? La svolta l'hanno creata le ultime opere: i ready-made (il pisciatoio nel museo), le Brillo Boxes, e la cacca nei barattoli... Ma i pezzi più belli, anche esteticamente intendo, sono "Il grande vetro", l'infinita serie degli "Achrome" di Manzoni... Poi si è arrivati a dove siamo ora, con le opere già pronte perché tutto è arte!

Dov'è finita la voglia di imbrattare? Il "sacro fuoco dell'arte" che brucia e si estingue a patto di marchiare con esso una tela vuota? E la voglia di incontrarsi nei locali, o a casa, o dovunque si voglia, per parlare di questo o quell'altro artista, far circolare le idee, confrontarsi, migliorare, deludersi ed esaltarsi per un'opera e litigare, anche... In questi ultimi tempi vedo gli artisti rinchiudersi in un isolatissimo, alienante sgabuzzino a "creare", e mettere fuori la propria voce come fosse l'unica degna di attenzione, noncurante delle altre, magari superbisticamente (parola che non esiste, ma che rende l'idea) sfottendoli pure, giocando a chi grida più forte per essere ascoltato, gareggiando a chi crea più scandalo, invidiando le rock star per la loro fama personale...

Per fortuna qualcuno ancora dipinge: Mimmo Paladino, Sean Scully, Peter Halley, zio Vincenzo... per citare chi ha significato qualcosa per me...

Scusatemi se vi ho annoiati, e vi ringrazio per essere arrivati sino in fondo... E' nostalgia, la mia... Di quando chi 'pittava' lo faceva per se, non per soldi, fama, successo, droga, sesso... Queste cose, forse non tutte insieme oppure sì, nella vita di un artista ci sono sempre state, ma non rappresentavano il fine ultimo della creazione, atto libero dell'essere umano che da alla luce un pezzo di se perché ha bisogno di condividerlo con gli altri...

E NON DITEMI CHE DAMIEN HIRST E' UN GENIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tesi arte contemporanea

permalink | inviato da malandrino dentro il 1/10/2007 alle 1:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

26 settembre 2007

"Crom mi maledica, cane Ophireano!"

 

Questo disegno non è assolutamente mio, ma del grande 'copertinista' Norem, al servizio di "Conan 'La spada selvaggia'"... Grandissimo fumetto americano fantasy ambientato nell'era Hyboriana, millenni prima ancora degli antichi Egizi, nata dalla texana fantasia di R. E. Howard, prolifico ed inquieto scrittore, che morì suicida nella prima metà del secolo scorso.
Le storie a fumetti, realizzate tra gli anni '70 ed '80, sono tratte dai racconti originali di Howard e di alcuni suoi 'seguaci' che hanno realizzato storie e novelle con il suo personaggio,oppure scritte e sceneggiate da un team d'autori, supportato da vari disegnatori tra cui merita una menzione spaciale John Buscema, creatore (se non vado errato...) della veste grafica del barbaro Cimmero. Attorniato sempre da belle donne, cortigiane, regine, prostitute, dee dalla forma umana, e circindato da roteanti spade di 'freddo acciaio Hyrkaniano', che mirano al suo collo, Conan riesce sempre a difendersi, anche davanti a demoni e maghi. Questo potrebbe rendere il potente barbaro ridicolo e prevedibile ma, per via del contratto non scritto tra il personaggio ed il lettore, si arriva in fondo alla storia col fiato sospeso, in attesa di sapere cosa il dio Crom, padre degli dei della Cimmeria, abbia riservato all'abile spadaccino, pirata, ladro, conquistatore, predone, liberatore e futuro re di Aquilonia.
Per una lettura diversa, divertente, avventurosa, lontana da tutto e tutti i cliché, rintracciate Conan il Barbaro in libreria, per i romanzi e in fumetteria per gli albi disegnati... vedrete che... MAI PIU' SENZA!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fumetto barbaro conan

permalink | inviato da malandrino dentro il 26/9/2007 alle 0:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

26 settembre 2007

... un mio ritrattino...




permalink | inviato da malandrino dentro il 26/9/2007 alle 0:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 settembre 2007

Se non lo pubblica m'incacchio...

Miei cari Cannonauti e non, neofita del blog-pensiero, eccomi qui a voi con il mio piccolo spazietto per condividere pensieri, e parte della mia piccola produzione fotografica, pittorica, grafica...etc...
Sono un laureando all'Accademia di Belle Arti di Urbino, a Febbraio discuterò la mia tesi in Storia dell'Arte, e trovo sia sempre più difficile avere a disposizione uno spazio per mettere fuori la propria creatività, all'attenzione di quante più persone possibili... Ormai i musei e le gallerie sono una prigione che ti risucchia nell'oblio e nella fama dei soliti quattro visitatori! Non ci va più nessuno!
Lo spunto per questo blog non è assolutamente sperare di vendere-comprare qualcosa, qualche pezzo d'arte, o che so io; vuole solo essere un posto dove far circolare le idee, al fuoco del dialogo, dello spunto, della vocazione e della ispirazione!
Commentate, visitate, offendete, criticate, lodate e... fate da voi... non sarò certo io a censurare il libero pensiero che circola in chi ha la profondità del mare tra le mani...

Alla prossima!

                                                                ...il bambino pittore...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. museo galleria storia dell'arte

permalink | inviato da malandrino dentro il 25/9/2007 alle 23:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 settembre 2007

Blog in progress...

Eccomi qui! Da oggi sono anch'io tra le fila del cannocchiale...
il tempo di decidere alcune cosucce e poi il blog sarà completamente operativo!
a presto!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog presto

permalink | inviato da malandrino dentro il 25/9/2007 alle 11:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre